fbpx

Vita di classe

Lezione di dizione

Gli allievi attori del corso avanzato a lezione di dizione con Maria D’Arienzo.
Le lezioni di dizione si svolgono in parte on line e in parte in presenza con lezioni individuali.

In una scuola di recitazione si pensa sempre alla dizione come a una materia tecnica e noiosa, fatta a tavolino, che rende fredda, distaccata e algida la parola e chi la pronuncia.
Non è affatto così!

La dizione è una materia che richiede all’allievo attore un lavoro profondo e intimo, un ascolto accurato di se stesso, perché deve andare a cambiare abitudini fisiche, mentali, psicologiche ed emotive fortemente radicate fin dalla nascita.

Lavorare sulla dizione non significa mettere forzatamente nella bocca suoni puliti, il lavoro di dizione è un lavoro fisico che parte dai piedi e arriva alla bocca e alla testa passando per la colonna vertebrale, la pancia e il cuore.
Da qui inizia il lavoro di pulizia dei suoni.

All’inizio della formazione spesso cambiare il modo di parlare provoca vergogna nel giovane attore, imbarazzo, paura di cancellare le proprie origini;

Il corpo non dimentica le vecchie abitudini, se parli un dialetto o hai una cadenza regionale non la dimentichi, ma l’allievo attore deve poter scoprire e creare nuove abitudini elaborandole e sedimentandole come se fossero le proprie.

Voler cambiare il proprio modo di parlare , scoprire altri modi di parlare è un atto di volontà, per cambiare si “deve voler” cambiare; nel caso contrario acquisire la tecnica è molto difficile!L’acquisizione della tecnica prevede un esercizio costante e lungo nel tempo.

In questi mesi abbiamo verificato che l’insegnamento della dizione online è efficace e funzionale come l’insegnamento fatto in presenza.

di Maria D’Arienzo