fbpx

Vita di classe

APERICORTO

#AperiCorto
Come forse non tutti sanno, durante il III anno al CIC, gli allievi partecipano a un laboratorio di cinema e realizzano dei cortometraggi, diretti dal nostro insegnante (nonché direttore) Gianfranco Isernia e seguiti da molti altri esperti (tra cui ENrico Farro e l’ Associazione Nazionale Filmaker e Videomaker Italiani)

Abbiamo deciso di pubblicare i cortometraggi migliori degli ultimi anni, un po’ per farci compagnia, un po’ per vedere quanta strada hanno fatto i nostri ex allievi.
GUARDA INSIEME A NOI in PREMIERE 
Mercoledì prossimo ALLE 18.00 il nuovo #AperiCorto, cliccando qui!

 

#AperiCortoal CIC!

In PREMIERE su youtube, il quinto appuntamento con i corti del CIC

Appuntamento Mercoledì 6 maggio alle 18 su

—->>>https://youtu.be/fQvoB7x_nf4

 

Corteggiare La Tempesta

Il Centro Sociale la Tempesta sta per essere sgomberato. I ragazzi combattuti tra l’ opporre resistenza alle forze dell’ordine e cedere alle lusinghe del comune di Roma , che ha promesso loro un nuovo spazio, scoprono che all’interno dei locali è custodita una partita di droga, nascosta su istigazione da un malavitoso locale. Qualcuno di loro ha tradito. Chi è il traditore? Dove è nascosta la droga? In una disperata lotta contro il tempo i ragazzi cercano la droga e tentano di scoprire chi li ha traditi.

Scritto e Diretto da
Gianfranco Isernia
con
Asia Coronella
Dalila Teresa De Marco
Giuseppe Follacchio
Jan Sebastian Marzak
Flavio Murialdi
Giovanni Pizzigoni
Massimo Risi

Con l’amichevole partecipazione di
Daniel Terranegra

Scenografia
Valentina Corona

Consulenza costumi
Elena del Guerra

 

Immagini
Enrico Farro
Roberto Ratti
Carlo Sgambato

 

Suono
Marco Antonelli

 

Editing

Enrico Farro e Marco Antonelli

 

Musiche originali
La Tempesta
Chi ha portato Lo Sgombro
Maja’s Theme
Metterci la Faccia
Forse cercavi questa
Epilogo
di
Gionata Rossi

LI AVETE GIA’ VISTI O POTETE RIVEDERLI CLICCANDO SUL CANALE YOUTUBE. Iscrivetevi!

CARTOMANZIA – 2015
Un uomo si reca da una maga. Vuole conoscere il suo futuro. Ma sarebbe stato meglio restare all’oscuro di tutto.

 

Scritto e diretto da
Gianfranco Isernia

con
Negar Azimi Rad
Luigi Cosimelli
Immagini
Enrico Farro
Max Chiartosini
Roberto Ratti
Daniele Napolitano

Assistente
Disma Lombardo
Suono
Marco Antonelli
Scenografia
Vally Corona
Montaggio
Giorgia Panzardi
Organizzazione Filmaker
Simone Albano
Organizzazione Cometa Carlotta Filippini
Grazie a Lavinia Anselmi per la Location

 

IL PULSANTE – 2015

Una ragazza si è trasferita in una grande città. Per mantenersi fa la cubista in una discoteca. Il lavoro non le piace, e quando torna a casa, al mattino, l’attende un appartamento spoglio e per niente arredato. Ha mille desideri e sogni, ma sono di difficile realizzazione. Un giorno si presenta alla sua porta un piazzista. Ha una valigetta con mille oggetti strani, dotati di capacità magiche. L’uomo descrive i suoi prodotti, e la ragazza è attratta da una scatoletta nera istoriata, di forma ottagonale. L’uomo è restio a venderla, ma alla fine si lascia convincere. All’interno della scatola c’è una tastiera. Premendo un codice si possono avverare i propri desideri. Ma a che prezzo?

Con Giulia Lacorte e Luca Staiano
regia di Gianfranco Isernia
immagini ENrico Farro Roberto Ratti
Suono Marco Antonelli
montaggio Giorgia Panzardi
scenografie Valentina Corona

Grazie a Lorena de Gregorio e Luca Staiano per l’ambientazione

 

IPNOSI
Una giovane donna si sottopone ad una seduta di ipnosi per far riemergere un trauma del passato. La seduta rivela allo spettatore una realtà inaspettata con un capovolgimento finale. Le cose non sono mai quelle che sembrano

Con
Carlotta Filippini e Giuseppe Menzo

regia di Gianfranco Isernia
immagini

ENrico Farro

Suono
Giuseppe Antonelli
montaggio
Giorgia Panzardi
scenografie
Valentina Corona

Grazie a Marta Conte per l’ambientazione

 

MAGA CIRCE

Una donna di nazionalità Ucraina, Tania Anastasia, ha ereditato dal marito boss della camorra la gestione degli affari sul litorale romano. Un giorno riceve la visita di un suo luogotente. I due dopo il breve primo incontro diventano amanti. Lui scalpita per fare carriera e essere messo a parte dei traffici del boss. Lei resiste, anche perché gelosa e sospettosa. Una sera decide di accettare di farlo partecipare ad un importante consegna di droga. Ma l’imprevisto è in agguato e la donna scopre chi è veramente il suo amante.

regia di Gianfranco Isernia

immagini Enrico Farro e Roberto Ratti

riprese aeree Max Chiartosini

aiuto Disma Panterarosa Lombardo

montaggio Giorgia Panzardi

fonico Marco Antonelli

scenografie Valentina Corona con Lorena Sarra De Gregorio Mirco Tahoun

I guarda spalle Luigi Cosimelli Disma Panterarosa Lombardo

 

EPIDEMIA