fbpx

Docenti

Manuela Cherubini

Docente di  dal 2021 al triennio accademico della Scuola di Teatro Centro Internazionale La Cometa di Roma

Regista, autrice, traduttrice

Debutta in teatro con l’opera musicale Io Majakovskij, di Michelangelo Lupone, con Roberto Herlitzka nel 1994.

Si forma in Italia e in Spagna con Marco Baliani e José Sanchis Sinisterra.

Dal 2007 prosegue la sua attività a cavallo fra Buenos Aires e l’Italia, collaborando alla regia e alla drammaturgia con Rafael Spregelburd.

Dal 1994 scrive e dirige diversi spettacoli teatrali, collabora con il CRM (Centro Ricerche Musicali) alle rassegne di Arte e Scienza e Musica e Scienza, si occupa di pedagogia teatrale in diversi contesti (professionisti e scuole).

Nel 2012 dirige con Rafael Spregelbrd la “Nouvelle Ecole des Maitres”.

Traduce e cura diverse pubblicazioni dedicate al teatro spagnolo e argentino (Ubulibri, Einaudi, Bulzoni, Hystrio).

Fra i suoi lavori:

Hamelin, di Juan Mayorga (Premio Ubu 2008);

Bizarra, di Rafael Spregelburd (versione napoletana al Napoli Teatro Festival e versione romana all’Angelo Mai, Premio Ubu 2010);

Film-spettacolo Musica rotta, tratto da testi di Daniel Veronese, in collaborazione con Igor Renzetti (2013, Teatro Argot);

Furia avicola, in collaborazione con Rafael Spregelburd (2013, CSS Udine);

Breve racconto domenicale, di Matías Feldman (2014, Carrozzerie n.o.t);

La fin de l’Europe, in collaborazione con Rafael Spregelburd (2016-2017 Comedie di Caen, Theatre de Liege, Stabile di Genova);

Le solite ignote, adattamento di Acassuso di Rafael Spregelburd (2018,  Stabile di Genova);

6’9” Sei muniti e nove secondi, cortometraggio, in collaborazione con Igor Renzetti ed Elettra Mallaby (Cortinametraggio 2018);

Montecristo Project, work in progress di teatro/cinema a partire dal romanzo di  Alexandre Dumas (dal 2015);

Burning Play Project, work in progress a partire dalla commedia God Resigns at the Summit Meeting, della scrittrice egiziana Nawal Al Saadawi (dal 2018).

Nel 2019 ha curato la regia della prima rassegna Nueva Escena Italiana, promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid e dal Premio Riccione e viene selezionata come traduttrice scelta dal Centro Dramatico Nacional di Madrid.

Nel 2020, insieme a Elisa Casseri e Giorgina Pi idea e dirige la rassegna CO(N)SCIENZA, dialoghi fra arte e scienza, per il Comune di Roma.

Nello stesso anno realizza tre radiodrammi per il Teatro di Roma: La teoria dei giochi, L’orizzonte degli eventi e Il polo dell’inaccessibilità, che compongono il “Trittico delle stanze” di Elisa Casseri.

Dal 2012 collabora con la libreria Tomo – Assaggi di scienza, organizzando letture di carattere scientifico e non.