fbpx

Docenti

Fabrizio Arcuri

Docente di Recitazione dal 2013 al triennio accademico della Scuola di Teatro Centro Internazionale La Cometa di Roma

Dal 2006 al 2020 è Direttore artistico del festival Short Theatre di Roma.

Dal 2009 è regista del Festival Internazionale delle Letterature di Massenzio. Fondatore, direttore artistico e regista di tutte le produzioni di Accademia degli Artefatti.
Dal 2020 ricopre la carica di co-direttore artistico del CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia.

È stato co-direttore artistico del Teatro della Tosse di Genova per il triennio 2011 – 2013 e consulente alla programmazione per il 2014/15.
Dal 2009 al 2012 cura il festival internazionale Prospettiva per lo Stabile di Torino (Premio Ubu 2011). Curatore e direttore artistico del progetto LA FESTA DI ROMA un’idea per il Capodanno di ventiquattro ore di Roma Capitale dal 2017 al 2020, Assessorato alla Crescita culturale, con il supporto del Dipartimento Attività Culturali, in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Teatro dell’Opera, la Fondazione Romaeuropa e la Fondazione MAXXI, l’Istituzione Biblioteche di Roma, Macro-Sovrintendenza Capitolina, Zètema Progetto Cultura e SIAE

Ha lavorato come regista assistente di Luca Ronconi dal 2005 al 2008.
Premio Ubu 2007 per tre pezzi facili di Martin Crimp, premio della critica (Ancti) 2010 con SPARA/TROVA IL TESORO/RIPETI.
Nel 2011, Premio Hystrio alla regia.
Nel 2012 regista per il Teatro Stabile di Torino di FATZER FRAGMENT, in coproduzione con Volksbune di Berlino.
Nel 2013 produce Sangue sul collo del gatto di R.W.Fassbinder per il Residenz Theatre di Monaco di Baviera.
Nel 2014 è stato curatore e regista del progetto del Teatro di Roma, RITRATTO DI UNA CAPITALE, ed è ospite alla biennale di Venezia con quattro lavori tratti da Tim Crouch ispirati alle opere di Shakespeare.
Dal 2014 al 2018 è regista residente del Teatro di Roma per il quale produce Sweet Home Europa di Davide Carnevali (2015) e Candide di Mark Ravenhill (2016).
Dal 2013 collabora stabilmente e dal 2017 è artista residente del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, teatro che valorizza la sua predilezione per la drammaturgia contemporanea europea in numerose produzioni, da Io Cinna(Progetto I Shakespeare) di Tim Crouch, a Materiali per una tragedia tedesca di Antonio Tarantino, Cenerentola e Pinocchio, due fiabe nella riscrittura di Joel Pommerat, fino a Un intervento di Mike Bartlett.

Nel 2019 lo spettacolo Il castello di Vogelod, con Claudio Santamaria, vince il premio Olimpici per le musiche originali dei Marlene Kuntz.
Nel 2020 riceve il premio Radicondoli (premio Nico Garrone) “maestri del teatro” dall’Associazione nazionale critici del teatro.


qwqqw